domenica 3 aprile 2011

CREDERCI!


Ad inizio campionato mi ero promesso: “quest’anno mi godo il campionato senza ansia e senza ossessione di vincerlo” ma non ci sono riuscito. Ed ecco che l’ansia e l’ossessione sono giunti, si l’ossessione, perchè non si può parlare di sogno dopo averne vinti 5 di seguito ed ora mi trovo qua con uno stato d’animo di delusione che scaturisce dal fatto che questo campionato si poteva vincere a mani basse. Forse in molti nell’ambiente Inter, Moratti in primis, ad inizio stagione la pensavano come me e così ci troviamo a 7 giornate dalla fine con il rammarico di aver iniziato il campionato allo stesso modo di come abbiamo iniziato il derby di ieri.

Una domanda: Quanti di voi al secondo goal del Meelan hanno spento la tv/radio o hanno abbandonato lo stadio?
Se avete continuato a vedere la partita e perchè ci credevate o speravate, quindi niente vieta di crederci fino alla fine, altrimenti strappate i vostri abbonamenti ed andate in vacanza, ci vediamo il prossimo anno.

Per chi non ci crede c’è sempre il secondo sogno:
arrivare a 2 punti all’ultima giornata dal Meelan

AZIONE: Silvio non potendosi permettere di perdere all’ultima giornata, per via del consenso popolare si compra la partita stile Preziosi.

REAZIONE : Meelan in c, Silvio arrestato, “viva” l’Italia e “viva” l’Inter.

Amala.

elbotto



Twitter share su Facebook

7 commenti:

  1. Crederci è un imperativo.
    Chi non se la sente, chi critica a vanvera, chi non ha capito la sceneggiatura di ieri è pregato di cambiare squadra.

    Grazie.
    La Direzione

    RispondiElimina
  2. Esiste anche il sogno B:
    spianare la strada al Napoli alla penultima.

    RispondiElimina
  3. Il piano "B" va utilizzato solo in caso d'emergenza, lo striscione ce lo facciamo prestare dai laziali, ma ora dobbiamo crederci noi!

    RispondiElimina
  4. Napoli? Napoli? Mazzarri?
    MA MANCO MORTA!

    Piuttosto mi faccio esplodere a San Siro.

    RispondiElimina
  5. Sorella, vista la partita di ieri del Napoli, penso che sia diventata una sfida a due,nel catturare la "simpatia" degli arbitri, è stata un botta e risposta:
    I Padroni del Nord vs Borbonici Partenopei 1-1

    RispondiElimina
  6. E allora.. Tra i due litiganti il terzo gode.

    RispondiElimina